Il presidente – giocatore
Fornari ci crede:
“Real Citanò, obiettivo play off”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
LEONARDO-FORNARI

Il presidente del Real Citanò Leonardo Fornari

di Emanuele Trementozzi

Leonardo Fornari, classe 1984. Una vita nel calcio dapprima come calciatore adesso nella duplice veste di presidente – calciatore. Una doppia responsabilità che vive con apprensione, ma soprattutto passione e impegno. Noi lo abbiamo ascoltato.

Salve presidente, anche se sarebbe il caso di fare due interviste vista la sua duplice funzione…
“In effetti rappresento una casistica particolare. Presidente fondatore della Real Citanò e calciatore per la stessa. Una duplice funzione di dirigente e calciatore, non sempre facile da gestire. Vivo in modo spassionato questo doppio ruolo e sono cosciente di doverne sopportare i carichi”.

La Real Citanò, nel suo girone di Terza categoria, ha ottenuto venerdì scorso i primi tre punti in campionato. Quali prospettive si possono delineare nel futuro prossimo?
“Abbiamo sconfitto la Video Shop per 3-1 e sono arrivati i primi, sospirati tre punti. La squadra deve migliorare ancora moltissimo e non credo che saremo al top prima di 15 – 20 giorni. Ma in questo campionato cercheremo di toglierci delle belle soddisfazioni”.

Lo scorso campionato è terminato al penultimo posto per la vostra squadra. Ci si deve attendere il pronto riscatto?
“Annata del tutto particolare quella scorsa. Eravamo al nostro primo anno di iscrizione e l’esperienza era del tutto nulla. Sia i dirigenti che i calciatori si sono dovuti ambientare in questa categoria e speriamo quest’anno di raggiungere il nostro obiettivo”.

Che sarebbe?
“Non vogliamo scendere sotto metà classifica, ma sinceramente credo che possiamo lottare per un posto nei play – off. La squadra è forte, sono state inserite delle nuove pedine molto valide. Abbiamo il dovere e l’obbligo di provarci”.

Siete una squadra molto giovane. Può essere uno svantaggio?
“In fase iniziale può darsi, ma il tempo gioca a nostro favore. Acquisita la dovuta esperienza sapremo dire la nostra”.

Domenica il Real Montecò. Che tipo di gara vi attende?
“Una sfida difficile, quella di domenica. Una squadra forte e ben organizzata, che ha aggiunto al gruppo dello scorso campionato due – tre elementi validi. Ma non andremo a giocare per il pareggio. Quando scendiamo in campo, lo facciamo sempre per vincere. Rispettiamo tutti, ma non abbiamo paura di nessuno”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X