Ramadori avvisa i suoi:
“L’Atletico Piceno è da temere”

La Maceratese si prepara verso la sfida di Castel Di Lama. Probabile l'esordio di Testa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Ramadori

Ramadori in un'azione di gioco di domenica scorsa contro il Corridonia

di Andrea Busiello

Trasferta insidiosa quella che attende la Maceratese in casa dell’Atletico Piceno nella sesta giornata del campionato d’Eccellenza. Si giocherà domenica alle 15.30 a Castel Di Lama. Probabile l’esordio in biancorosso dell’attaccante classe 1991 Davide Testa, tesserato in settimana dalla società. Dopo il pari contro il Corridonia la compagine biancorossa è chiamata ad una prova importante, per conseguire un successo utile a mantenere le prime posizioni di classifica. Con l’attaccante Manuele Ramadori abbiamo presenta la prossima sfida.

Ramadori, con il Corridonia una prova sottotono…

“Si, rispetto alle prime tre partite forse abbiamo fatto un passettino indietro anche se la reazione del secondo tempo è stata buona e questo ci conforta. Il Corridonia sta attraversando un buon periodo e domenica l’ha dimostrato”.

Domenica gara in casa dell’Atletico Piceno…

“Sarà una sfida molto difficile. Loro hanno messo in difficoltà tutte le squadre che hanno incontrato finora e sono un gruppo molto affiatato, non sarà facile per noi anche se il nostro intento è quello di vincere”.

In settimana è arrivato Testa a completare il reparto offensivo…

“E’ un ragazzo giovane molto forte. Una squadra come la Maceratese aveva bisogno di completare il pacchetto offensivo considerando che di effettivi c’erano solo Cacciatori e Cardinali dato che comunque io mi sento anche un centrocampista. Mi auguro che ci possa dare una mano per raggiungere obiettivi prestigiosi”.

Bilancio dopo queste prime giornate di campionato?

“Direi positivo. Abbiamo fatto vedere di poter dire la nostra in un torneo molto livellato e difficile; c’è entusiasmo attorno alla squadra e sappiamo di avere buone potenzialità. Per il momento non voglio sbilanciarmi particolarmente ma sono contento di questa Maceratese”.

Macerata in queste giornate ha sempre risposto alla grande. Cosa dice ai suoi tifosi?

“Abbiamo un pubblico molto caloroso, soprattutto al campo dei Pini l’atmosfera che si respirava era incredibile. Chiedo loro di starci sempre vicino, come stanno facendo anche adesso, che insieme possiamo toglierci delle belle soddisfazioni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X