Giallo sulla tragica morte
di un giovane maceratese in Portogallo

Andrea Cicconi, 25 anni, studiava a Oporto. L'omicidio l'ipotesi più probabile
- caricamento letture

cicconi-4-300x225
di Roberto Scorcella
E’ avvolta nel mistero la morte di Andrea Cicconi, 25 anni, studente di Macerata, trovato morto ieri intorno alle 12.30 lungo una strada di Oporto in Portogallo. Il corpo del ragazzo è stato avvistato da alcuni passanti che hanno subito dato l’allarme, ma quando i soccorsi sono arrivati sul posto per Andrea Cicconi non c’era più nulla da fare. Un’ampia ferita alla testa sarebbe la causa del decesso, ma intorno alla morte del giovane studente è nato un vero e proprio giallo. A partire dal fatto che ufficialmente la notizia della sua scomparsa non è stata ancora incredibilmente battuta da nessuna agenzia di stampa, nazionale e internazionale, e le uniche notizie reperibili su questa tragica vicenda arrivano dai giornali portoghesi.
Probabilmente addosso il ragazzo non aveva documenti e per questo la sua identificazione è stata particolarmente complessa.
Inoltre, la mamma (che in questi giorni si trovava con lui in Portogallo) non lo aveva cercato in quanto Andrea domenica mattina era uscito di casa per andare al lavoro e non avrebbe fatto ritorno prima di diverse ore.

cicconi-oporto1-300x199

Il cadavere del ragazzo rinvenuto a Oporto (foto di Lisa Soares/Global Imagens)

Incidente o omicidio? Le autorità portoghesi non si sono sbilanciate. Di sicuro sul corpo dello sfortunato ragazzo verrà eseguita l’autopsia che chiarirà tutti i dubbi. Una circostanza, però, in particolare lascia intendere che Andrea possa essere stato vittima di un atto di violenza. Quando il corpo è stato ritrovato era scalzo, quando lui era uscito di casa indossando normalmente le sue scarpe. Una delle persone che per prima ha soccorso Andrea ha anche dichiarato che in testa il giovane maceratese aveva “un buco”. Un buco appare difficilmente compatibile con una caduta accidentale. Anzi. In serata sarebbe trapelata la notizia che Andrea Cicconi possa essere stato ucciso con un colpo di pistola alla testa. Ecco allora che l’ipotesi di una rapina finita tragicamente si fa sempre più spazio, anche se resta soltanto una delle tante possibilità sulle quali la polizia portoghese sta lavorando.

Intanto gli altri parenti sono partiti questo pomeriggio alla volta del Portogallo per stare vicino alla mamma di Andrea e vedere da vicino l’evolvere della situazione.

Andrea Cicconi si era diplomato al Liceo Linguistico Salesiani Don Bosco di Macerata nel 2004 e in Portogallo frequentava l’Ensino Superior de Arte e Design (istituto superiore di arte e design) di Matosinhos, città nei pressi di Oporto.

andrea-cicconi

Di fatto, si era quasi definitivamente trasferito in Portogallo da quasi un anno e, affascinato da questa terra, stava pensando di aprire una attività in proprio. Sogni e speranze di un ragazzo appena 25enne, però, sono stati infranti in una domenica mattina a Oporto, in Rua Antonio Patrizio, a poche centinaia di metri da dove abitava.

Una morte sulla quale è doveroso che la polizia portoghese, insieme al Consolato italiano, faccia la massima chiarezza visti i tanti aspetti ancora oscuri che tristemente la caratterizzano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =