“Piove” nella Galleria
Munafò: “Serve chiarezza”

- caricamento letture

galleria-inaugurazione-foto-calavita-4

Placido Munafò (Comitato Anna Menghi) interviene sulla Galleria delle Fonti.

“Nel complesso i piani di ricostruzione così come sono stati gestiti dall’amministrazione comunale evidenziano una carenza di controllo dei lavori che hanno penalizzato la viabilità maceratese. In particolare, se si fa riferimento alla galleria passante di Fontescodella questa è stata sin dall’inizio dei lavori gestita male. Doveva costare circa 14 milioni di Euro e poi è costata quasi 25 milioni di euro a causa di perizie di variate concesse dall’amministrazione comunale, a mio avviso, impropriamente all’impresa. Tutti ricordano il crollo in prossimità del campo di basebal, bene in una perizia di variante si prevedeva il consolidamento del fronte della galleria ad esclusione dell’area in prossimità del campo di basebal. A parte il fatto che è strano che si sia permessa una perizia del genere, che se non ricordo male è costata circa 5 milioni di euro, perché l’impresa aggiudicataria dei lavori doveva aver fatto i sondaggi geologici e definire di conseguenza gli interventi idonenei per la sua realizzazione, ed è da sottolineare il Capo ufficio tecnico del comune aveva validato il progetto, ovvero aveva certificato che questo era stato eseguito a regola d’arte e che si poteva realizzare al costo iniziale. Le infiltrazioni d’acqua oggi presenti denunciano presumibilmente vizi di costruzione. Infatti, il cemento che doveva essere utilizzato doveva essere tale da esse impermeabile (basso rapporto acqua/cemento), il fatto che si siano verificate diffuse infiltrazioni di acqua probabilmente sta a testimoniare che il getto di cemento non è stato eseguito a regola d’arte.

crollo-campo-da-baseball

Per questi motivi il Comitato Anna Menghi ha presentato una mozione con la quale si vuole impegnare l’amministrazione comunale ad effettuare le dovute verifiche sui materiali  al fine di verificare le cause delle infiltrazioni di acqua ed eventualmente rivalersi per i danni. Ma il fatto strano è che l’amministrazione comunale è allo stato attuale assolutamente inerte per non dire indifferente. Oggi su ordine del collaudatori si stanno prevedendo dei lavori che però esulano dal controllo sui materiali impiegati per la realizzazione della galleria e la casa ci lascia molto perplessi. Ricordiamo in ultimo che la forte lievitazione dei costi della galleria ha comportato l’eliminazione di importanti stralci della viabilità dei piani di ricostruzione, come quelli che dovevano collegare Montanello a Villa Potenza e del Rione Pace. C’è in sostanza una colpevole negligenza dell’amministrazione comunale che meglio doveva gestire i finanziamenti ministeriali dei Piani di Ricostruzione che a tutt’oggi risultano assolutamente poco utili, mentre dovevano originariamente garantire un collegamento veloce tra le due vallate: quella del Potenza e quella del Chienti”.

Nelle foto: il giorno dell’inaugurazione e il precdente crollo all’altezza del campo da baseball.

Placido Munafò



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X