Appalti, nei guai l’Udeur e Lady Mastella

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

SANDRA LONARDO MASTELLA

(AGI) – Napoli, 21 ott. – La lottizzazione attuata dall’Udeur sull’agenzia regionale campana per la protezione dell’ambiente e’ al centro di un’indagine della guardia di finanza nata nel 2007 e ricongiunta con quella della procura di Santa Maria Capua Vetere, che a gennaio scorso porto’ all’arresto di Sandra Lonardo Mastella. Sessantatre’ indagati, tra politici non solo Udeur, funzionari e dirigenti dell’Arpac, nonche’ imprenditori, un arresto con il beneficio dei domiciliari per l’ex direttore dell’Arpac Luciano Capobianco (gia’ braccio destro del coordinatore campano Arturo Fantini al commissariato per l’emergenza terremoto, anche lui indagato) divieto di dimora in Campania per Sandra Lonardo, ora in partenza per Roma dalla sua abitazione nel Beneventano, costituiscono i provvedimenti emessi dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta del pm Francesco Curcio della sezione reati amministrativi. L’indagine e’ scaturita dal ritrovamento, durante una perquisizione, di un file contenente nomi di persone che poi sono risultate assunte o destinatarie di incarichi professionali per conto dell’Arpac, oppure coinvolte in appalti legati a funzionamento della struttura e alla costruzione delle sue sedi, in particolare quella di Benevento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X