facebook twitter rss

Accademia georgica,
nuovo magistrato:
Cinzia Cecchini presidente

TREIA - In occasione dell'annuale assemblea dei soci, il rinnovo delle cariche sociali
giovedì 17 maggio 2018 - Ore 14:23 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Un nuovo magistrato accademico per l’Accademia Georgica di Treia: Cinzia Cecchini presidente. Sabato 5 maggio si è tenuta l’annuale assemblea dei soci che ha visto in questa occasione il rinnovo delle cariche sociali del magistrato sccademico, l’organo direttivo dell’associazione treiese, e del relativo collegio dei sindaci revisori dei conti.

Non si è trattato di un rinnovo radicale ma di un’evoluzione dell’assetto organizzativo che ha voluto coniugare l’esperienza del precedente magistrato con l’inserimento di nuove figure di comprovata esperienza. Per raggiunti limiti statutari, la seduta ha visto il passaggio di consegne del prof Carlo Pongetti, attualmente direttore del dipartimento di Studi Umanistici di Unimc, alla nuova presidente Cinzia Cecchini, biologa ricercatrice alla Synbiotec srl., spin-off dell’università di Camerino e docente dell’Ite di Macerata, già membro del magistrato sccademico. Negli ultimi anni il magistrato Accademico ha concentrato gli sforzi economici e le proprie risorse umane nella messa in sicurezza dell’importante patrimonio avviando una serie di procedure volte al riordino dell’intero patrimonio archivistico, librario e artistico, utilizzando sistemi convenzionali, anche informatici, finalizzati non solo alla tutela ma anche alla maggiore e moderna fruibilità.

Inoltre l’accademia ha inteso orientare la propria attività offrendo alle giovani generazioni, in possesso di adeguate competenze, la possibilità di una seria esperienza di lavoro volta soprattutto ad arricchire le singole conoscenze ed esperienze: una moderna filosofia adottata tendente a dimostrare come l’ottimizzazione di modeste risorse economiche, l’organizzazione delle abilità di molti volontari e le competenze dei giovani, riescano a valorizzare i beni culturali. Sulla scorta di questa esperienza,  Cecchini ha dichiarato che il nuovo magistrato intende proseguire il cammino già avviato con una programmazione che vede nella digitalizzazione un elemento di punta nella gestione e fruizione dei beni culturali. La nuova presidenza della profossoressa Cecchini, unitamente alla nuova presidente del collegio dei sindaci revisori dei conti Antonia Teloni, costituisce inoltre una svolta inedita dal punto di vista dell’impegno femminile. Infatti solo nel recente passato il magistrato accademico ha avuto una presenza femminile con la presidenza di Maria Teresa Fuscà. Tra i nuovi soci aggregati durante la sessione, anche il rettore Unicam Claudio Pettinari. Un’adesione che fa seguito alla recente collaborazione dell’Accademia con l’ateneo camerte per il progetto di digitalizzazione della biblioteca antica attraverso l’attivazione di stage formativi per studenti della scuola di Scienze e Tecnologie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X