facebook twitter rss

Borgo Mogliano ad un passo dalla Seconda,
Europa Calcio Costabianca cala il tris

TERZA CATEGORIA, IL PUNTO E IL PERSONAGGIO - Gli uomini di Persichini chiudono la pratica Nuova San Lorenzo grazie ai colpi di testa di Paolucci e Bellesi e portano a sei i punti di vantaggio dal Ripesanginesio, caduto contro il Petriolo, a tre giornate dal termine. Nel girone D i giallorossi si confermano in zona playoff
martedì 17 aprile 2018 - Ore 12:26 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il Borgo Mogliano

 

di Michele Carbonari

La capolista Borgo Mogliano lascia il segno nella decima giornata di ritorno nel girone E di Terza categoria. Gli uomini di Persichini battono tra le mura amiche la Nuova San Lorenzo con un gol per tempo, frutto di due colpi di testa: Paolucci sugli sviluppi di un corner e Bellesi di pallonetto. Un solco ora divide la leader dalle inseguitrici Ripesanginesio (-6) e Real Citanò (-7). I rosanero di Ferranti cadono per la prima volta in casa al cospetto del Petriolo, che esulta in pieno recupero: al primo centro stagionale, Catalano fa una vittima illustre e potrebbe chiudere i giochi per la vetta (in precedenza Ciccioli di testa ad inizio ripresa rispondeva a Ilari, di rigore nella prima frazione). I rossoblu di Cerolini invece stendono all’inglese, in trasferta, il Magliano: nel secondo tempo timbrano il cartellino Ferranti e Corallini. Cade in maniera netta lontano da casa la Lorese (5-1 per la Dinamo Veregra), che ora sente il fiato sul collo del Gualdo dopo il poker rifilato nel derby interno contro il Monte San Martino. La doppietta di Birrozzi e i gol di Di Flavio e Morbidelli portano i gialloverdi di Battellini a due punti dalla zona playoff. Dalla quale perde definitivamente contatto il San Ginesio, che cade tra le mura amiche per mano del Real Molino: Carlini nel primo tempo permette ai suoi di tornare a gioire dopo otto turni. Nei bassifondi, l’Academy Civitanovese torna a conquistare i tre punti dopo un intero girone, il successo mancava dall’andata proprio contro l’Union Calcio. Luciani e Stacchietti decidono il match, agli ospiti non basta il pallonetto di Massucci. Nel girone F rimane tutto invariato in testa, dove vincono le prime quattro della classe. L’impegno più arduo è senza dubbio quello della capolista San Giuseppe, che batte di misura tra le mura amiche il Pievebovigliana nel big match di giornata. Le due squadre danno vita ad una partita combattuta, decisa da un pallonetto di Borroni. Al triplice fischio abbracci e strette di mano tra i 22 in campo, nel segno della correttezza. La Giovanile Corridoniense riesce a piegare la resistenza del Serralta grazie ai gol di Pompei e dalle inzuccate di Bartolacci e Ferranti mentre la Palombese viola di misura il campo degli Amatori Appignano (determinante Duca in contropiede nella prima frazione). Il Csi Recanati invece travolge in casa il Real Matelica: vanno a segno due volte Toccaceli e una ciascuno Raponi e Cedri. Un Castaneda in stato di grazia permette allo Sforzacosta di espugnare Colbuccaro mettendo a segno la tripletta personale (il primo su assist di Pellegrini, il secondo di testa su invito di Patrassi e il terzo un’azione individuale). Cala il tris anche l’Abbadiense, che stende tra le mura amiche La Saetta. Ad inizio gara timbra il cartellino Grioli di testa mentre nella ripresa il subentrato Scattolini (fuori da quattro mesi per infortunio) realizza una doppietta (prima su cross di Agnetti e poi in contropiede). Infine, Nova Camers e Treiese dividono la posta in palio: Lizzi (di rigore, oltre ad una traversa) risponde a Gasparrini.

La formazione dell’Europa Calcio Costabianca

Nel girone D, fondamentale vittoria dell’Europa Calcio Costabianca che prima del turno di riposo cala il tris interno al Piano San Lazzaro e conferma il gradino più basso del podio. Nella ripresa ci pensano due volte Scoppa (mischia in area e slalom vincente) e una Tricarico (volata di trenta mentri e gol). Nel gruppo C anche l’Urbanitas Apiro torna a conquistare i tre punti, rifilando quattro gol (doppietta di Federico Fratoni, Giacomo Fratoni e Mastrolorenzi) alla Junior Jesina.

Il personaggio della settimana: Castaneda (Sforzacosta). L’attaccante risolve da solo la partita contro il Colbuccaro, portando a casa il pallone. Ciò consente ai suoi di credere ancora al sogno playoff, ore distante tre lunghezze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X