facebook twitter rss

Occupazione nel legno:
quattro progetti formativi

LAVORO - Sono ancora aperte le iscrizioni per disoccupati ai bandi regionali nel settore per l’area territoriale di Macerata 
mercoledì 7 marzo 2018 - Ore 11:50 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Falegnami, tecnici del design, verniciatori legno arredo, tecnici di potatura esperti anche nella valorizzazione energetica dei residui legnosi. Sono le specializzazioni dei bandi ancora aperti (con varie scadenze dal 12 al 22 marzo) della Regione per l’area territoriale di Macerata. «La Regione – spiega l’assessore al lavoro, all’Istruzione e alla Formazione Loretta Bravi – grazie al Fse, a risorse nazionali e regionali, promuove la formazione delle persone in cerca di occupazione, affinché acquisiscano nuove competenze professionali e possano aumentare le proprie opportunità di entrare o rientrare nel mercato del lavoro. Nel caso in questione si tratta della filiera legno-mobile, ma le stesse opportunità ci sono per il tessile, l’abbigliamento, le calzature e le professioni turistiche e invito gli interessati a controllare sempre le opportunità pubblicate sul sito della Regione Marche in costante aggiornamento. Il sapere tecnico è sempre stata la caratteristica dei settori manifatturieri delle Marche competitivi a livello internazionale per la loro eccellenza. L’accesso facilitato alle fonti di innovazione tecnologica e la disponibilità di risorse umane qualificate rappresentano quindi gli elementi fondamentali per garantire alle imprese un terreno favorevole, sul quale le Marche giocano la sfida della concorrenza globale”.

L’elenco completo dei corsi con i relativi termini di accesso e scadenza è pubblicato al link: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-Professionale/Formazione-per-disoccupati#Corsi-di-Formazione-Legno-Mobile

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X