facebook twitter rss

Macerata, spaccio facile:
compra eroina in 2 minuti
«E’ ora di intervenire»

IN UN SERVIZIO di Quarto Grado un giornalista grazie all'aiuto di un esca testimonia come in città continui il mercato della droga anche dopo l'omicidio di Pamela. L'uomo sul cellulare ha 96 numeri di spacciatori nigeriani
sabato 3 marzo 2018 - Ore 11:58 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’incontro tra l’esca (a sinistra) e il pusher in via Manzoni

 

«Desmond Lucky l’ho incontrato il giorno dopo l’omicidio di Pamela e ha spacciato una dose di droga a un mio amico in via Morbiducci». Inizia con questa testimonianza un servizio di Quarto grado (trasmissione in onda ieri sera su Rete 4) che parla di come a Macerata avvenga lo spaccio di droga e come sia facile trovarla.

L’uomo che fa da esca mostra i contatti sul telefono

Un uomo riferisce di avere sul proprio cellulare 96 numeri di spacciatori nigeriani, tutti con il prefisso 351. Nel giro di pochi minuti l’uomo, che fa da esca, contatta uno di questi numeri e fissa un incontro da lì a due minuti «ci vediamo alla scuola» dice. In realtà i due si incontrano vicino alla scuola, il liceo Scientifico di Macerata. L’incontro avviene in via Manzoni, vicino all’incrocio con via Mameli. Il pusher, un ragazzo con lo zainetto verde, porta una pallina di eroina che tiene in bocca. Lo scambio avviene in pochi secondi. L’esca paga 25 euro. Poi alla telecamera mostra la dose appena comprata, che poi distruggerà. «Ce ne saranno una cinquantina almeno in una serata che spacciano questa roba qua» spiega l’uomo. «Nulla cambia sembra, no?» commentano dallo studio. «Sono senza parole – dice la giornalista Sabrina Scampini – . Ma qualcuno che ci guarda a casa che vada a prendere queste persone? Andate a cercare gli spacciatori di Macerata, non è possibile che quella città rimanga in quelle condizioni. Se ci riesce un nostro giornalista in un qualsiasi momento del giorno, penso possano farlo anche le forze dell’ordine».

(Il video a questo link)

 

Il contatto con il pusher

 

La dose acquistata

Droga, a lezione da Ngong: «Adesso prudenza a spacciare, poi tutto tornerà come prima»

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X