facebook twitter rss

Macerata, tavole di legno e chiodi:
i negozianti blindano le vetrine

CORTEO ANTIFASCISTA - Molti esercenti hanno messo a sicuro i locali, clima surreale in centro. Un gruppetto di manifestanti è già arrivato ai Giardini Diaz. Il sindaco vieta la vendita e la somministrazione delle bevande contenute in vetro, lattine e alluminio
sabato 10 febbraio 2018 - Ore 12:13 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Un negozio blindato

 

Tavole di legno e chiodi. Molti negozianti del centro hanno già blindato, o lo stanno facendo, le vetrine dei propri negozi, in vista della manifestazione antifascista. Una situazione quasi surreale nel cuore della città, presidiata nei punti d’accesso da un gran spiegamento di forze dell’ordine. Le scuole non hanno aperto, i mezzi pubblici si fermeranno dalle 13,30, le vie che costeggiano le mura saranno interdette al traffico dalle 14 alle 20 e il vescovo ha imposto lo stop a messe e lezioni di catechismo nel pomeriggio. Intanto i primi manifestanti hanno iniziato a radunarsi ai giardini Diaz. Il ritrovo è previsto alle 14,30, arriveranno pullman da tutta Italia, migliaia le persone attese. 

Con una ordinanza a firma del sindaco inoltre, è stato disposto per la giornata di oggi il divieto di vendita per asporto, di somministrazione e di detenzione di qualsiasi bevanda contenuta in bottiglie o contenitori di vetro, in lattine e contenitori di alluminio. Il provvedimento entra in vigore dalle 13. E’ rivolto a tutti gli esercizi e le attività di commercio e di somministrazione su area privata e pubblica che a qualsiasi titolo possono vendere e somministrare bevande nel centro storico della città, negli spazi limitrofi al percorso del corteo, in viale don Bosco, corso Cavour, corso Cairoli e vie adiacenti. Allo stesso modo è vietata a tutti coloro che parteciperanno alla manifestazione la detenzione di qualsiasi bevanda contenuta in lattine, bottiglie o altre tipologie di contenitori di alluminio e vetro.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X