facebook twitter rss

Gli “Amici della Rata”
puntano ad acquistare
i simboli del club

SOMMA ALGEBRICA - Giovanni Orlandi, presidente dell'associazione: «potrebbe essere un’importante opportunità di aggregazione l’acquisto dal Tribunale del nome, dei suoi colori e dei trofei. Ne discuteremo nell’assemblea dei soci in programma venerdì»
mercoledì 7 febbraio 2018 - Ore 12:32 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Enrico Maria Scattolini

 

 

di Enrico Maria Scattolini

ORMAI SEMBRA INELUTTABILE che il calcio biancorosso potrà risorgere solo e soltanto con i mezzi propri (+).

SI RIPROPONE PERCIO’ L’APPELLO (+) lanciato nell’ultima edizione della mia rubrica (leggi l’articolo).

NON SO COME INTERPRETARE il non accaduto dei giorni scorsi (-).

SE NEGATIVAMENTE PER L’EVIDENTE crollo d’interesse (-) al trasferimento all’Helvia Recina, nel prossimo campionato, della serie D da parte di una società della provincia. Con la conseguente cancellazione (eufemisticamente: rinvio sine die) dei colloqui che, in caso positivo, avrebbero dovuto invece già impegnare l’avvocato Carancini ed i due imprenditori interessati.

O AL CONTRARIO IN MODO POSITIVO, per la scelta, finalmente seria e decisiva (+), a cui è chiamato il mondo calcistico cittadino: la ripresa dell’attività biancorossa, ovviamente ai livelli consentiti dallo status quo, o la rinuncia che un’altra pausa sabbatica consacrerebbe come irreversibile. Almeno a memoria d’uomo.

Marco Nacciarriti e il sindaco Romano Carancini durante l’assemblea

NON ESISTONO SOLUZIONI DIVERSE (-). Almeno nel rispetto della logica del buon senso. Fermo restando che la speranza è l’ultima dea, soprattutto per chi è disturbato dal solo pensiero di dover mettere mano al portafoglio, anche per un minimo sacrificio.

AMMETTO CHE LA MIA E’ SOLO UNA LETTURA DELL’ATTUALE STALLO. Non arrivano difatti notizie dagli interlocutori(-). Marco Nacciarriti, l’unico autorizzato a fornirle, è infatti scomparso d’improvviso dai radar dell’informazione (compresi i miei!).

POSIZIONE PERSONALE PERFINO SPIEGABILE MA NON GIUSTIFICABILE (-), dal momento che risulta che il suo mandato a rappresentare pubblicamente i suddetti … salvatori della patria sia scaduto alla fine dello scorso mese. Sorprendentemente sarebbe stato concesso a tempo limitato. Un mese all’incirca (-).

LO SI E’ APPRESO DA FONTI TERZE. Lui infatti non ha ritenuto di farne menzione (-) nel suo intervento all’assemblea della tifoseria biancorossa dell’11 gennaio. Nonostante la presenza dell’intero arco costituzionale dell’Amministrazione municipale maceratese e di una moltitudine di cuori in attesa della buona novella.

L’assemblea dei tifosi della Maceratese

CIO’ NATURALMENTE NON TOGLIE NULLA all’assoluta validità dell’idea degli ultras (+++). Il cui unico difetto – lo ribadisco – è stato semmai il ritardo di realizzazione rispetto alle urgenze dell’estate scorsa.

SI DOVREBBE RIFLETTERE, AL CONTRARIO, SU QUEST’ENNESIMO FLOP dell’infinita serie di tribolazioni (—) patite dalla città nei suoi rapporti fiduciari con controparti forestiere.

DALL’ITALO SVIZZERO SPALLETTA al campano Liotti, dai romani di prima generazione per un amen gestiti dall’avvocato Federico Valori a quelli di secondo letto adottati dal commercialista Chiaraluce, dal perugino La Cava (forse il più in buona fede, tanto da rimetterci qualche migliaio di euro per finanziare alcune trasferte della squadra di Giunti) al bresciano Ruggeri. Per finire appunto all’ultimo contatto limitrofo. Ovviamente tutti contrassegnati dal… (-).

MI SCUSO COMUNQUE con chi mi sono dimenticato di citare(-).

AL DUNQUE RESTEREBBE SOLTANTO LA SOLUZIONE DOMESTICA (+) che ho ipotizzato la scorsa settimana: tentare approcci e, mi auguro, concludere concrete trattative con il dottor Benigni, Curatore del fallimento della Maceratese.

Giovanni Orlandi

L’INIZIATIVA POTREBBE ESSERE presa dagli “Amici della Rata”(+).

NEL SUO STATUTO è previsto l’aiuto al calcio locale (+). Quale migliore occasione di questa per realizzarlo?

HO AVUTO MODO D’INTERCETTARE la disponibilità di Giovanni Orlandi, dinamico presidente recentemente eletto.

IL QUALE MI HA DETTO (+) che: «sì, potrebbe essere un’ importante opportunità di aggregazione l’acquisto dal Tribunale del nome della Maceratese, dei suoi colori e dei suoi trofei».

HA ALLARGATO L’ORIZZONTE (+) all’organizzazione del “Velox”, un ormai affermato torneo che potrebbe riavvicinare i ragazzi alla Maceratese. Con il corredo di altre attività, sempre a beneficio dei giovani.

ED HA CONCLUSO: «Ne discuteremo nell’assemblea dei soci in programma a fine settimana (venerdì 9 febbraio)». Nel cui ordine del giorno, fra gli altri argomenti, è appunto prevista l’ “esposizione di iniziative e programmi dell’Associazione”.

GIA’ IL PROPOSITO DI ABBORDARE CON UN RUOLO GUIDA IL PROBLEMA, che non sarà sicuramente di facile gestione, meriterebbe attenzione e considerazione (+).

E LA COLLABORAZIONE DELLA CITTADINANZA (+), al di là di divisioni correntizie, di sospetti… genetici e di frustrazioni.

Mauro Canil

QUANTO ACCADUTO AD ANCONA dovrebbe rappresentare l’esempio guida (+). Anche per l’Amministrazione comunale di piazza della Libertà.

DA NOI SI E’ PERDUTO TEMPO PREZIOSO nell’indugio se possa essere considerata vera rinascita del calcio “pistacoppo” l’eventuale partecipazione della Maceratese ad un campionato oscillante fra la terza e la prima categoria.

SPERO ALFINE ARCHIVIATO, visto che ormai è dimostrato che non esistono alternative. Salvo naturalmente la sua definitiva tumulazione (-).

PER LA VERITA’ CI SAREBBE QUELLA DEL MATELICA (+). Ipotesi evidentemente collegata alla sua promozione fra i professionisti, ancora possibile (+) nonostante recenti sospetti di un repentino riposizionamento di Canil verso l’Ancona.

NON CREDO CHE UNA MACERATESE, nel frattempo resuscitata, possa ostacolarla. Ma piuttosto favorirla (+).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X