facebook twitter rss

Delitto di Pamela, il procuratore:
«Nessun rischio di scarcerazione»

ORRORE A MACERATA - Giovanni Giorgio dopo le notizie apparse in alcuni giornali nazionali sul fatto che il nigeriano Innocent Oseghale potrebbe uscire di cella è intervenuto spiegando che non c'è questa possibilità
mercoledì 7 febbraio 2018 - Ore 14:42 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il procuratore Giovanni Giorgio

 

«Nessun rischio di scarcerazione». Così il procuratore Giovanni Giorgio pochi minuti fa dopo che era emersa l’ipotesi, su alcuni giornali nazionali, che Innocent Oseghale, l’uomo accusato di aver ucciso Pamela Mastropietro, potesse uscire dal carcere dopo che il gip ha disposto la misura cautelare per vilipendio e occultamento di cadavere ma non per l’omicidio.  

Su questo punto c’erano state questa mattina reazioni politiche, come quella del leader di Forza Nuova Fiore, che domani sera è atteso a Macerata per una manifestazione, che ha detto oggi in un comunicato «Le notizie di una possibile scarcerazione del nigeriano Innocent Oseghale stanno provocando orrore e risentimento non solo a Macerata ma in tutta Italia» e ha aggiunto che «se sarà scarcerato sarà rivolta». Carlo Ciccioli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia e candidato alle politiche, ha parlato della possibilità di Oseghale di poter «godere presto di un indegno ritorno in libertà». Sulla possibilità di una scarcerazione, il procuratore è però stato chiaro: «Ho letto queste notizie, ma non c’è questo rischio e lo trarremo a giudizio».

(Gian. Gin.)

Innocent Oseghale con i carabinieri davanti all’abitazione di via Spalato

 

 

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X