facebook twitter rss

La provincia a letto con l’influenza,
in ospedale oltre 20 persone al giorno
«Anziani e bimbi: attenti a complicazioni»

MALI DI STAGIONE - Centinaia le persone che sono alle prese con il virus. Il primario del pronto soccorso di Macerata: «C'è stato un incremento del 20 percento degli accessi rispetto al solito». I consigli dei medici
giovedì 11 gennaio 2018 - Ore 15:45 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

(Foto d’archivio)

 

di Federica Nardi

Con L’Epifania se ne vanno le feste ma arriva l’influenza in provincia. Centinaia le persone che sono alle prese da giorni con il virus stagionale. Al Pronto soccorso del capoluogo, spiega il primario Emanuele Rossi «c’è stato un incremento del 20 percento degli accessi rispetto al solito». In sostanza sono circa 20-30 le persone che ogni giorno vanno in ospedale per farsi curare da sintomi dell’influenza. Chi si è vaccinato è in salvo o ha sintomi minori, mentre le complicazioni colpiscono «maggiormente gli anziani e i bambini – spiega Rossi -. Il consiglio è di non esporsi al freddo e, in caso di sintomi, rivolgersi al medico curante. Se il medico lo consiglia ci si può rivolgere al Pronto soccorso».

A spiegare l’influenza di quest’anno il medico di base Giorgio Gioiella: «Abbiamo due tipologie di virus. Una dà la febbre molto alta per circa 3 giorni, che risponde anche poco ai farmaci, insieme a dolori a gambe, collo e braccia e tosse secca. L’altro tipo di influenza arriva invece con nausea, diarrea e conati di vomito. Però dà una febbre più bassa e risponde meglio ai farmaci». Molta attenzione alla bronchite: «Ci sono alcuni casi in cui si passa dall’influenza alla bronchite. In quel caso va trattato con una cura antibiotica». L’impennata di casi, spiega Gioiella, «c’è stata dopo l’Epifania. La Befana ha portato la febbre a Macerata. Tra ieri e oggi ho avuto almeno un ventina di pazienti con i sintomi da sindrome influenzale». Per chi è già alle prese con i sintomi dell’influenza il medico consiglia «molto riposo. Stare a casa, a letto, al caldo. Quando si sta male bisogna riguardarsi e curarsi con le adeguate medicine».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X