facebook twitter rss

Casette sporche e incomplete a Sarnano,
il sindaco: «Mi rifiuto di consegnarle» (Foto)

SISMA - Oggi Franco Ceregioli ha effettuato un sopralluogo trovando una brutta sorpresa: «È del tutto evidente che ci sia una responsabilità diretta delle ditte che stanno operando in cantiere»
lunedì 25 dicembre 2017 - Ore 19:05 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Mobili non montati, sporcizia a terra dentro e fuori, cumuli di terra qua e là. A Sarnano le casette per i terremotati dovevano essere pronte il 22 dicembre e consegnate dopodomani. Ma “se la situazione resterà immutata fino a mercoledì mi rifiuto di consegnarle”, dice il sindaco Franco Ceregioli. Dopo la consegna bluff a Visso, denunciata oggi dal primo cittadino Giuliano Pazzaglini, la scena si ripete.

E sempre in un cantiere del consorzio Arcale. Oggi il sindaco è andato a vedere la situazione dell’area di San Cassiano insieme all’assessore Piergentili, scoprendo che i lavori sono ancora da finire. “All’esterno abbiamo trovato vialetti ancora da sistemare, cumuli di terra, terrapieni da ultimare, reti da cantiere, asfaltatura rovinata, pezzi di catrame sulle aiuole; all’interno, oltre alla sporcizia, parte del mobilio e dei complementi d’arredi previsti nel capitolato non montati o addirittura assenti”.

Penso sia difficile – dice il sindaco – che in un giorno e mezzo si riesca a fare quello che già alla data del 22 dicembre avrebbe dovuto essere stato ultimato. È del tutto evidente che ci sia una responsabilità diretta delle ditte che stanno operando in cantiere e domattina formalizzerò la questione alla Protezione Civile Nazionale e Regionale, affinché possano effettuare le necessarie verifiche, considerato che qualcuno ha attestato che i lavori delle casette erano ultimati, circostanza – come bene si evince dalle foto – non vera”. 

Nel cantiere gli operai non lavorano da venerdì pomeriggio. L’area sarebbe dovuta essere la prima consegnata a Sarnano.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X