facebook twitter rss

Giungla nei cantieri sae,
summit tra Cgil e procura

SISMA - Dopo la segnalazione del sindacato in merito a presunte irregolarità nei cantieri delle casette, oggi si è svolto un incontro con il procuratore Giovanni Giorgio. Daniel Taddei: «E' stato positivo. Importante che ci sia massima attenzione»
martedì 19 dicembre 2017 - Ore 19:51 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Daniel Taddei

 

di Federica Nardi

Summit tra Cgil e procura. Un’ora di riunione per discutere dei cantiere delle Sae, oggetto di una pesante denuncia da parte del sindacato che nei giorni scorsi ha puntato il dito contro le condizioni di lavoro degli operai che costruiscono le casette per gli sfollati. In particolare i casi portati dalla Cgil riguardavano un infortunio non segnalato e un operaio senza contratto né buste paga. «Un incontro positivo – commenta Daniel Taddei, segretario provinciale della Cgil -. Abbiamo ribadito la nostra totale collaborazione. È stata affermata l’importanza della collaborazione di tutti i soggetti sia istituzionali che non, per la tutela della legalità e della sicurezza. Importante che ci sia massima attenzione. Soprattutto per la seconda fase, quella della ricostruzione (anche se per questo è già previsto un tavolo interforze coordinato dalla prefettura, ndr). Ci auguriamo che il lavoro sia proficuo». Domani il sindacato incontrerà a Roma il consigliere al Lavoro dell’ambasciata romena, allarmata da presunti casi di capolarato nei cantieri delle casette che potrebbero riguardare proprio cittadini romeni. «Ci hanno anticipato – dice Taddei – che vogliono stabilire una collaborazione e un focus sulla nostra regione che non era a oggi all’attenzione del governo romeno per simili casi di illegalità e sfruttamento del lavoro. Vogliono mettere in piedi un sistema per monitorare e segnalare tempestivamente eventuali casi critici».

Giungla Sae, summit al campo base: «Garanzie per i lavoratori ma la situazione resta opaca»

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X