facebook twitter rss

«Per le Sae non ci sono scadenze
e i ritardi si impugnano al Tar»

TOLENTINO - Il comitato 30 ottobre fa il punto sulla normativa dopo l'annuncio dell'amministrazione che ha prorogato i termini per chiedere le soluzioni abitative di emergenza
giovedì 7 dicembre 2017 - Ore 16:25 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’area container di Tolentino

 

«Per chi ha casa con inagibilità E non esistono termini temporali per chiedere una Sae. Inoltre i ritardi per gli alloggi si possono impugnare al Tar». A ricordarlo il comitato Tolentino 30 ottobre, dopo che l’amministrazione due giorni fa ha annunciato una proroga per chi ha casa inagibile di tipo E e deve chiedere un alloggio. «Bisogna individuare quanto prima l’area per le Sae – dice il comitato – e assegnare gli appartamenti, in modo da dare una risposta veloce (come dice la legge) a chi ne ha diritto e ancora si trova in albergo, sulla costa, o in case dove si specula sugli affitti. Ricordiamo – conclude il comitato – che i tempi di realizzazione delle aree Sae o della messa a disposizione degli appartamenti a tutt’oggi disponibili (che ricordiamo essere circa 20, a fronte di qualche migliaio di sfollati) sono previsti dalla normativa vigente, e ogni ritardo può essere impugnato al Tar come ritardo amministrativo. Il comitato 30 Ottobre si rende disponibile ad ogni chiarimento in proposito al fine di fornire ai cittadini ogni informazione utile».

Sfollati e nuovi alloggi: prorogato il termine per le domande

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X