facebook twitter rss

Bar cogitans con Cartesio:
“Penso dunque sono”

MACERATA - Stasera, giovedì 7 dicembre, alle 21.30, all’Hab di Macerata, in via Gramsci 24, c’è il quarto appuntamento con i caffè filosofici organizzati dalla Scuola Popolare di Filosofia
giovedì 7 dicembre 2017 - Ore 11:43 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Pensare fa male perché uccide le emozioni, dice Tizio.
Senza pensiero siamo come animali, risponde Caio.
Ragazzi, occorre distinguere tra idee e pensiero, conclude Sempronia.

E tu che ne pensi?

Stasera, giovedì 7 dicembre, alle 21.30, all’Hab di Macerata, in via Gramsci 24, c’è il quarto appuntamento con Bar cogitans, i caffè filosofici al bar organizzati dalla Scuola Popolare di Filosofia con il Patrocinio del Comune di Macerata. Il tema del prossimo incontro è “Penso dunque sono. A che serve pensare”
La citazione del filosofo Cartesio (quello del Cogito ergo sum, per intenderci) servirà come punto di partenza per un dibattito ad ampio raggio su pensiero, emozioni, idee, ideologie, mente, corpo e chi più ne ha, più ne metta, con la speranza che dopo un’ora di confronto si riesca a capire l’importanza o l’inutilità del pensiero. Ai partecipanti l’ardua sentenza.

I caffè filosofici sono libere discussioni su varie tematiche, a partire da brevi spunti. In queste discussioni, ognuno, se lo desidera, può dare il suo contributo al dialogo comune.
A facilitare la discussione del gruppo, in questo incontro, ci saranno Andrea Campanari e Andrea Ferroni, con la partecipazione straordinaria del duo Francesca Petetta e Viriginia Potetti.

 

Prossimo incontro, il 21 dicembre 2017: “La verità mi fa male, lo so. Perché diciamo le bugie?”

Ingresso libero. Info: scuolapopolaredifilosofia@gmail.com
Facebook: Scuola Popolare di Filosofia di Macerata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X