facebook twitter rss

Spaccio, arrestato un 23enne
Quattro le persone denunciate

PORTO RECANATI - Controlli sulla costa della polizia. Questa mattina un giovane è stato trovato con 61 grammi di eroina. Foglio di via per una 34enne per la truffa dello specchietto
mercoledì 6 dicembre 2017 - Ore 18:29 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Trovato vicino ad un bar dell’Hotel House di Porto Recanati, un 23enne cerca di sfuggire al controllo della polizia e di disfarsi di 61 grammi di eroina: è stato arrestato. È successo questa mattina nel corso dei controlli svolti nella cittadina della costa da parte della polizia. Gli uomini della Squadra mobile, coaudiuvati dai cinofili della polizia di Ancona con il labrador Wally, questa mattina hanno fermato un tunisino di 23 anni, domiciliato all’Hotel House. Il giovane si trovava vicino ad un bar e quando ha visto i poliziotti ha cercato di fuggire e di disfarsi di un paio di involucri. Gli agenti però lo hanno raggiunto e bloccato. Poi hanno recuperato gli involucri gettati via dal 23enne. È così che sono saltati fuori 61 grammi di eroina, divisi in dosi e un bilancino elettronico per pesare la droga. Il 23enne è stato arrestato e si trova in carcere a Marino del Tronto.

I controlli hanno portato anche ad altri risultati. In tutto all’interno di Hotel House e River Village, sono stati controllati 5 appartamenti, identificate 70 persone e controllati 130 veicoli. Quattro le denunce. Un pakistano di 33 anni, residente fuori regione, è stato trovato in possesso di eroina, suddivisa in dosi, per un totale di 17 grammi. Al giovane è stato anche sequestrato il telefono, che potrebbe consentire di sviluppare ulteriori indagini. Pakistano anche un secondo denunciato. Si tratta di un 38enne che è stato trovato in possesso di un’arma da taglio e di un documento contraffatto. Gli altri due denunciati sono un 29enne e un 36enne dell’Anconetano che si trovavano a Porto Recanati nonostante il foglio di via obbligatorio per 3 anni da quel comune. Infine il questore Vincenzo Vuono ha emesso la misura di prevenzione del foglio di via per anni 3 ad una 34enne italiana di Loro Piceno. La donna è ritenuta responsabile della truffa dello specchietto. Avrebbe truffato 150 euro ad una donna anziana simulando un danno allo specchietto dell’auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X