facebook twitter rss

Riapre la chiesa dei Sacconi

TOLENTINO - Cerimonia sabato insieme alle autorità ungheresi che hanno reso possibile il recupero dell'edificio
mercoledì 6 dicembre 2017 - Ore 14:56 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Salvata dopo il sisma grazie alla donazione dell’Ungheria, riapre sabato la chiesa del Sacro Cuore di Tolentino. Detta dei Sacconi, la chiesa è uno dei simboli della rinascita della città dopo che il terremoto ne ha danneggiato il patrimonio edilizio, compreso quello artistico. La donazione ungherese ha permesso infatti di recuperare gli interni e la facciata, dove la lapide sopra l’ingresso si era staccata spezzandosi in diversi frammenti. Alle 15 il sindaco Giuseppe Pezzanesi riceverà ufficialmente in Comune Zoltan Balog, ministro per le Risorse umane e Miklos Soltesz, sottosegretario ai rapporti con le Chiese che saranno a Tolentino in rappresentanza del governo ungherese. Poi la cerimonia vera e propria, alla presenza tra gli altri del vescovo Nazzareno Marconi.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X