facebook twitter rss

Legge elettorale, incontro del Pd:
«Collegi penalizzano il Maceratese»

MACERATA - L'appuntamento all'hotel Claudiani ha messo in luce punti di forza e debolezza del Rosatellum
venerdì 1 dicembre 2017 - Ore 19:55 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Pd di Macerata potrebbe essere “penalizzato” dai collegi elettorali. A dirlo i dem a margine dell’incontro sulla legge elettorale ieri sera all’hotel Claudiani. Un appuntamento curato dal circolo maceratese dove sono intervenuti il docente di Unimc Giulio Salerno e il deputato Marco Di Maio, componente della commissione Affari costituzionali alla Camera. Il motivo del timore è l’assetto dei collegi, che vedono il Maceratese accorpato a territori diversi a seconda di Camera e Senato (leggi l’articolo). La legge è stata analizzata nel dettaglio. Tra luci e ombre, sia per i relatori che per i presenti, ha comunque il merito di imporre un forte legame tra i candidati e il territorio. Questo perché, dice il Pd maceratese in una nota, «il metodo elettorale favorisce la scelta di candidati riconoscibili e stimati, che è la base essenziale per ristabilire un buon rapporto tra eletti ed elettori, oggi profondamente in crisi». Sottolineata anche l’esigenza di riaprire una battaglia per la riforma costituzionale, al momento fermata dall’esito negativo del Referendum dello scorso 4 dicembre.

“Rosatellum”: collegi extralarge, il Maceratese un po’ piceno e un po’ anconetano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X