facebook twitter rss

In casa mezzo chilo di droga:
«Non spaccio, è consumo tra amici»
Il gip lo scarcera

CIVITANOVA - Obbligo di dimora per il 27enne tunisino arrestato ieri dalla Finanza
sabato 25 novembre 2017 - Ore 18:50 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il materiale sequestrato

 

«Non sono uno spacciatore, la droga che avevo in casa era per consumarla con gli amici». Così il 27enne tunisino finito in manette dopo che nella sua casa, a Civitanova, era stato trovato mezzo chilo di droga tra marijuana, eroina e cocaina (leggi l’articolo). Il giovane è comparso questa mattina davanti al gip Maria Annunziata Nocera che ne ha disposto la scarcerazione. Per lui obbligo di dimora. Il giudice ha accolto la tesi della difesa che ha sollevato alcune incongruenze nell’indagine. «Al processo dovremo fare chiarimenti sulla vicenda – dice l’avvocato Domenico Biasco, che assiste il 27enne –. Valuteremo se fare ricorso al Riesame contro la misura dell’obbligo di dimora».

L’avvocato Domenico Biasco

Per la difesa, come ha spiegato il 27enne in aula oggi, la droga trovava in casa al tunisino era per uso personale. I militari della Guardia di finanza avevano rinvenuto marijuana, eroina e cocaina. Avevano inoltre sequestrato due pasticche di ecstasy, 500 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio, e materiale vario utile al confezionamento della droga. Oggi il giudice ha convalidato l’arresto e dopo due ore e mezza di camera di consiglio ha deciso di applicare l’obbligo di dimora per il 27enne.

Blitz nel bazar dello spaccio: arrestato un 27enne, sequestrato mezzo chilo di droga

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X