facebook twitter rss

Ospedale unico, assemblea del Pd
Rogani: «Sarà un’appaltopoli»

CIVITANOVA - I democratici hanno organizzato un incontro con i vertici della sanità regionale all'hotel, intanto tornano ad attaccare il sindaco: «Ha vanificato la possibilità di realizzarlo a Montecosaro». Il consigliere invece ha presentato una mozione: «La Pieve di Macerata? Assurdo sperpero di denaro pubblico»
martedì 21 novembre 2017 - Ore 18:26 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Civitanova

 

Incontro sull’ospedale unico e sul futuro dell’ospedale di Civitanova giovedì sera. Ad organizzarlo il Pd che ha invitato i vertici della sanità regionale. L’appuntamento è previsto per le 21,15 all’hotel Miramare. «Si parlerà di programmazione e gestione dei servizi sanitari. Verranno mostrati e illustrati gli atti, i verbali e le slide per capire le responsabilità sulla scelta della località Pieve a Macerata e l’esclusione del nostro comprensorio che poteva essere localizzato a Montecosaro – spiegano i democratici – Rammarica il fatto che sull’ospedale unico il sindaco di Civitanova continui a parlare per slogan, anche dopo che sono stati pubblicati i verbali della conferenza dove è stata decisa la collocazione a Macerata, i verbali testimoniano che Ciarapica ha avvallato e condiviso la scelta della localizzazione alla Pieve, vanificando la possibilità dell’ospedale unico a Montecosaro-Civitanova. Questo è il danno che ha fatto e di cui deve rispondere».

Flavio Rogani

Sull’ospedale si attende inoltre anche la discussione della mozione presentata dal consigliere Flavio Rogani che chiede un consiglio comunale aperto. «L’unico modello organizzativo per l’attuazione di un ospedale di rete provinciale non può prescindere dal mantenimento di tre plessi e cioè Civitanova sulla costa, Macerata sulla collina e Camerino per la montagna riconoscendo agli stessi pari dignità – sottolinea Rogani -. In questo contesto tutte le variabili come il numero di abitanti, traffico, mobilità, arrivi, presenze, tendenze  non possono che individuare l’ospedale di Civitanova come quello che dovrebbe essere più dimensionato per strutture, posti letto, personale medico e paramedico. Non solo quello di Macerata è considerato più importante ma il gap che si è creato con quello di Civitanova è mostruoso, ingiustificato ed offensivo per gli abitanti della costa. Ogni inaugurazione che si fa a Macerata rappresenta un vero e proprio schiaffo per la dignità umana di chi risiede nel nostro ambito. Il progetto dell’ospedale unico da costruirsi in zona Pieve, oltre che rappresentare un assurdo sperpero di denaro pubblico, non darà mai un’adeguata risposta ai veri problemi sanitari, anzi non farà altro che aumentare problemi e disagi. Personalmente lo vedo come una grossa questione di appalti con tutto quello che ne consegue. Questo progetto potrebbe essere tranquillamente denominato ‘appaltopoli’».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X