facebook twitter rss

Operazione contro le carovane rom,
in città tutti spariti:
ma erano al matrimonio gipsy

CIVITANOVA - Quattro pattuglie tra municipale e polizia per uno sgombero che non c'è stato. Tutti i camper erano partiti per Pesaro per lo sposalizio di un 17enne della famiglia
giovedì 12 ottobre 2017 - Ore 18:26 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Scena di un matrimonio gipsy tratta dal film Gatto nero, gatto bianco di Emir Kusturica

 

Servizio interforze congiunto di municipale e polizia contro le carovane rom, 4 pattuglie alle 8,30 di questa mattina sono arrivate nel piazzale vicino alla scuola Anita Garibaldi per sgomberare alcuni caravan che sostavano in quella zona da un paio di giorni, ma i nomadi non c’erano. Le pattuglie hanno perlustrato la città, li hanno cercano in ogni dove, ma nemmeno l’ombra di un camper se non due mezzi parcheggiati e senza nessuno a bordo o nei dintorni. Non avevano considerato che anche i rom si sposano e che prima dell’arrivo delle forze dell’ordine il nucleo di slavi che fa base a Civitanova ha messo in moto i propri camper alla volta di Pesaro. Non si tratta però di un allontanamento definitivo come avevano sperato in molti, ma di un’occasione festosa: c’era il matrimonio gipsy di un 17enne. E così tutta la famiglia (una trentina di componenti fra donne e bambini) ha lasciato la città per la cerimonia. Il servizio però era stato predisposto e per metà mattina le pattuglie hanno fatto un giro di perlustrazione in tutte le zone di solito utilizzate per la sosta: piazza Nassiriya, lungomare e zona industriale parcheggio di via Valletta.

(l. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X