facebook twitter rss

Valnerina verso la riapertura:
si inizia col senso unico alternato

VIABILITA' - In Provincia la riunione per fare il punto sui lavori iniziati il 17 agosto, l'Anas ha assicurato che entro una decina di giorni sarà percorribile in fasce orarie prestabilite. Entro quattro mesi i quattro cantiere dovrebbero essere completati. Pettinari: "E' una strada vitale per il sistema socio-economico della zona"
mercoledì 11 ottobre 2017 - Ore 19:47 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Un sopralluogo sulla Valnerina a settembre

 

L’incontro in Provincia

 

Valnerina, a breve la riapertura parziale. Questa mattina si è svolta in Provincia un’importante riunione per fare il punto sullo stato dei lavori che riguardano la Valnerina chiusa a seguito del sisma del 26 e 30 ottobre dello scorso anno. Sull’importante arteria sono contemporaneamente aperti quattro cantieri: tre per il risanamento di quei tratti interessati dalla caduta dei massi dalle pareti rocciose e l’altro relativo alla rimozione dell’enorme frana caduta sul fiume con la conseguente deviazione del corso d’acqua. I lavori sono iniziati il 17 agosto scorso per un costo di circa 13 milioni di euro. Gli ingegneri Soccodato e Testaguzza di Anas, nel corso dell’incontro, hanno informato i presenti sullo stato d’avanzamento dell’intervento, che dovrebbe concludersi entro tre o quattro mesi.

Hanno inoltre comunicato che a breve, una decina di giorni, la strada, seppure in una fascia oraria prestabilita e senza interruzione dei lavori, verrà riaperta con un senso unico alternato. Nel corso della riunione si è anche discusso delle modalità di tale apertura riservata esclusivamente al traffico leggero in modo da consentire il transito soprattutto ai lavoratori dipendenti e a quanti, provenienti dall’Umbria, dovranno recarsi per vari motivi nei comuni di Visso, Ussita e Castelsantangelo. L’obiettivo non ultimo è quindi quello di aprire a fasce orarie sempre più ampie con il procedere dei lavori riguardanti la messa in sicurezza dei tratti danneggiati dal terremoto. All’incontro hanno partecipato i comuni interessati, la Provincie di Macerata e Perugia e la Regione Umbria. Il presidente Pettinari, che ha presieduto l’incontro, ha sottolineato più volte, anche a nome degli amministratori presenti, l’importanza della Valnerina e della sua riapertura: “La strada in questione – ha sottolineato – è assolutamente vitale non solo per la ricostruzione, ma per l’intero sistema socio-economico che vi gravita intorno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X