facebook twitter rss

Scompare a 19 anni:
ricerche tra Cupramontana e Apiro
“Torna a casa, ti voglio bene”

DOV'E'? - Di Mariya Iskra, studentessa, non si hanno tracce da domenica pomeriggio. Vive nell'Anconetano. Carabinieri, volontari e forze dell'ordine battono le campagne dell'hinterland. L'appello della madre: "Aiutatemi a ritrovarla, non lasciatela andar via". I cani molecolari hanno trovato una traccia, diversi gli avvistamenti e le chiamate al 112
martedì 10 ottobre 2017 - Ore 13:13 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Le ricerche di Mariya, in atto da stamattina, con i carabinieri e le unità cinofile nella campagne tra Cupramontana e Apiro

 

 

Anche La Vita in Diretta ha dedicato oggi un servizio alla scomparsa di Mariya

 

AGGIORNAMENTO DELLE 19,50  – I cani molecolari, impiegati nelle ricerche di Mariya Iskra tra Cupramontana e Apiro, si sono fermati su un punto preciso di via Matteotti, nel piccolo centro dell’Anconetano. Il dettaglio fa dedurre che la ragazza sia salita su un’auto per allontanarsi, domenica pomeriggio. E’ da allora infatti che la studentessa 19enne ha fatto perdere le tracce. La notizia è stata fornita in diretta tv da Marco Liorni, il conduttore di ‘La vita in diretta’ . Nel corso della trasmissione di Rai Uno è stata intervistata la madre della studentessa, Lyuba, che ha ricordato come la figlia fosse tornata da pochi giorni da una vacanza a Maiorca. La mamma ha continuato a ripetere di essere  convinta che Mariya sia ancora viva ed ha rinnovato l’appello a tornare a casa. Lyuba è inoltre sicura che la figlia non abbia conosciuto nessuno in particolare nel corso della vacanza. “Ci è andata con una amica”, ha detto. I carabinieri confermano di aver interrotto anzitempo le ricerche oggi pomeriggio per un improvviso acquazzone. Le battute di militari e volontari però riprenderanno domani mattina. C’è ottimismo tra gli investigatori. Non soltanto perché il cane molecolare ha segnalato la presenza della 19enne a pochi passi dal luna park ma anche perché al 112 sono arrivate alcune segnalazioni, ancora da verificare, che localizzerebbero Mariya in Vallesina. La ragazza oggi è stata infatti avvistata a Jesi e a Monte Roberto. Potrebbe insomma essere rimasta ancora in zona, non troppo distante da casa.

**********

 

La madre Lubya e il medico Otello a Chi l’ha visto?

 

AGGIORNAMENTO DELLE 15 – “Mariya torna a casa, lo sai che ti voglio tanto bene. Non vedo l’ora di abbracciarti e baciarti. Torna a casa, fammi sapere qualcosa, ti prego. Aiutatemi a ritrovarla, se la vedete mettetevi in contatto con i carabinieri e per favore e non lasciatela andare via”. L’appello accorato di Lyuba, la madre della studentessa di 19 anni scomparsa, è andato in onda in diretta, stamattina dopo le 11.30, sulla striscia quotidiana di ‘Chi l’ha visto?’. La ragazza è sparita a Cupramontana e ora le ricerche si sono estese anche nel Maceratese, ad Apiro. Intanto questa mattina la madre era negli studi di Rai Tre di Ancona, dove è stata accompagnata dal medico per la cui famiglia lavora come governante, ha ripetutamente invitato la figlia a tornare a Cupramontana. Ha raccontato di come Mariya sentisse il peso di dover scegliere dopo la maturità da Ragioniera, se proseguire gli studi all’università o andare a lavorare. “Me lo aveva ripetuto anche domenica mattina e mi aveva annunciato che si sarebbe iscritta all’università – ha detto la donna – Io sono d’accordo con la sua scelta, è una sua scelta. Poi siamo andati a pranzo in un ristorante di Staffolo. Verso le 15,30 siamo tornate a casa – ha ricordato Lyuba – Eravamo serene e volevamo andare a fare due passi. Lei è uscita prima e poi non ho saputo più niente”. Il medico, con la voce incrinata dal pianto ha detto di conoscere Mariya da quando era piccola: “Aveva 9 anni e frequentava la quinta elementare, l’ho vista crescere”. Poi ha ringraziato tutti gli amici della ragazza che, appena appresa la notizia, si sono precipitati a casa per sapere qualcosa di più e rendersi utili all’occorrenza. “Si sono resi disponibili per aiutarci a ritrovarla – ha aggiunto la mamma – Mariya non ha con se’ il telefonino, lo ha lasciato sul comò come fa spesso, quando va a fare le passeggiate in campagna a Cupramontana. Ma non ha soldi e non ha i suoi documenti”. Nelle foto mostrate in diretta dalla trasmissione c’è anche quella della ragazza con gli abiti che indossava il giorno della scomparsa. Lyuba ha inoltre ricordato che la figlia indossa lenti a contatto giornaliere che dopo 24 ore deve togliere. “E’ miope e non so come possa fare senza lenti a contatto”

***********

 

Mariya Iskra la 19enne scomparsa da Cupramontana domenica pomeriggio

La stanno cercando nelle campagne di Cupramontana e di Apiro. Mariya Iskra, la studentessa di origini ucraine di 19 anni che vive da 10 con la madre a Cupra, fa fatto perdere le sue tracce da domenica pomeriggio (leggi l’articolo). Il familiare non l’ha vista rientrare a casa neppure all’ora di cena, senza che avesse telefonato per avvisare del ritardo, ed ha segnalato la scomparsa ai carabinieri. Sono scattare subito le ricerche della ragazza bionda, con gli occhi azzurri, alta 1,70 metri.  Cupramontana non è servita dagli autobus di linea nella giornata di domenica. Se Mariya si è allontanata a piedi, non può aver percorso tanti chilometri, se invece ha chiesto un passaggio in auto a qualcuno, potrebbe essere ovunque. Stamattina il maresciallo Luca Martarelli, comandante della Stazione carabinieri di Cupramontana, ha disposto che le battute con i cani cinofili del soccorso di Jesi e quelli dei carabinieri di Pesaro venissero estese nelle campagne, nei casolari isolati, in un raggio di azione di 3-5 chilometri dal centro abitato di Cupramontana, mettendo in campo una ventina di uomini tra militari, e volontari dell’associazione carabinieri in congedo. Le ricerche proseguiranno fino al tramonto, fino verso le 18, poi saranno interrotte. Al momento non sono emersi indizi utili alle indagini e questo fa ben sperare che Mariya stia bene anche se è lontana da casa. I militari stanno anche monitorando i social media per capire se la 19enne, partita senza cellulare, si stia comunque connettendo in rete. La madre della studentessa, stamattina  ha raggiunto gli studi di Rai Tre ad Ancona per registrare un appello da lanciare alla figlia dalle frequenze dell’emittente nazionale. Del caso di sta interessando ‘Chi l’Ha Visto?’ La trasmissione di Rai Tre e oggi pomeriggio dalle 15 della vicenda parlerà anche ‘La vita in diretta’ il programma di Rai Uno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X