facebook twitter rss

Stazione di Civitanova:
dal 18 settembre arriva il Frecciabianca

FERROVIE - Il treno proviene da Lecce, è diretto a Milano e si fermerà sul terzo binario alle 10.59. A circa un'ora di distanza, passerà il convoglio verso sud. Soddisfatti i consiglieri regionali dem Urbinati e Micucci: "È stato raggiunto un risultato importante, un segnale significativo per tutta la comunità del Maceratese"
martedì 12 settembre 2017 - Ore 18:43 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Una prima volta, per potenziare la stazione di Civitanova. Da lunedì prossimo, 18 settembre infatti, il Frecciabianca fermerà anche a Civitanova e saranno potenziate anche le fermate a San Benedetto  con due nuove soste che si aggiungo alle 4 già esistenti. «Un risultato storico per il quale abbiamo lavorato sin dall’insediamento di questa amministrazione nel 2015 – commentano soddisfatti il capogruppo Pd Fabio Urbinati ed il consigliere Francesco Micucci –. Fondamentale è stata la determinazione della Regione, con l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti, ed il dialogo costante con i vertici di Trenitalia: l’ad Barbara Morgante ed il dirigente del compartimento delle Marche, Fausto Del Rosso». Allo scalo di Civitanova, dunque, dal 18 settembre fermerà per la prima volta il Frecciabianca Lecce-Milano. Il treno proviene da Lecce, è diretto a Milano ed arriverà sul terzo binario alle 10.59. A circa un’ora di distanza, alle 11.51 in stazione fermerà il treno proveniente da Milano e diretto a Lecce. Le due nuove fermate a San Benedetto saranno invece quella delle 11.42 del Frecciabianca proveniente da Bologna e, in viaggio da sud in direzione nord, quella delle 15.42. «È stato raggiunto un risultato importante, un segnale significativo per tutta la comunità del Maceratese e del Piceno, considerato che le stazioni di Civitanova e San Benedetto sono diventate ancor più strategiche per il territorio dopo gli eventi sismici, che hanno portato al trasferimento di molte persone sulla costa – hanno sottolineato i consiglieri –. Un obiettivo che dimostra l’impegno della Regione alla soluzione dei problemi ed al miglioramento del trasporto ferroviario, non dimentichiamo, infatti, anche il recente finanziamento per 500 mila euro della carta Tutto Treno, fondamentale per tanti cittadini marchigiani pendolari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X