facebook twitter rss

Due maxi risse tra extracomunitari:
caos ai giardini Diaz

MACERATA - La prima in serata, un'altra stamattina: sei ragazzi, di cui due evidentemente ubriachi, si sarebbero affrontati sotto la statua di Garibaldi. Sono stati multati, sanzionato anche il titolare di un bar
sabato 12 agosto 2017 - Ore 13:37 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’arrivo di carabinieri, polizia e 118 durante la rissa di ieri sera

 

Due maxi risse tra extracomunitari ai giardini Diaz, bottiglie rotte, feriti e caos. La prima è andata in scena ieri sera vicino alle giostre, sotto la terrazza dei popoli. Un gruppo di africani – qualche testimone parla di una ventina di persone almeno –  si sarebbe affrontato a colpi di calci e pugni. Per riportare la situazione alla normalità sono intervenuti carabinieri e polizia, oltre al personale del 118 per soccorrere i feriti. L’altra invece stamattina verso le 11,30 nell’area proprio sotto la statua di Garibaldi. Diverse le chiamate arrivate al 113 che hanno segnalavano appunto una colluttazione tra extracomunitari, qualche testimone ha parlato anche di bottiglie e sedie rotte. Quando sono arrivati gli agenti della volante, hanno trovato 5 ragazzi originari del Gambia e uno del Senegal di età compresa tra 20 e i 30 anni. Due di loro erano evidentemente ubriachi: è bastato l’arrivo della polizia per riportare la situazione alla normalità. Gli agenti hanno multato per ubriachezza in luogo pubblico i soggetti in stato di ebrezza, nonché a seguito di successivi accertamenti, il titolare di un bar che si trova nelle vicinanze per aver somministrato sostanze alcoliche a persone in stato di ebrezza.

(foto di Andrea Del Brutto)

(Aggiornamento delle 14,17)

Controlli a tappeto ai giardini: identificate 40 persone, quattro denunce

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X