facebook twitter rss

Il senatore Morgoni sulle magliette gialle:
“Uno stimolo per ripartire”

LA POLEMICA - L'onorevole difende l'iniziativa di Renzi: "Il vero messaggio riguarda la sfida della ricostruzione, strumentalizzazioni inutili". Ancora non è stata confermata la presenza dell'ex premier domenica. Ceriscioli replica al sindaco di Visso: "Per accelerare non servono tesi complottistiche"
giovedì 18 maggio 2017 - Ore 18:54 - caricamento letture
Print Friendly

Mario Morgoni, senatore Pd

 

“Il senso profondo della giornata di domenica è quello di capire quale slancio dare alla ricostruzione e al rilancio economico e sociale del territorio. Le polemiche lasciamole da parte”. Magliette gialle del Pd nelle zone terremotate: la saga continua. E dopo le dure prese di posizione di amministratori (il presidente della Provincia Pettinari ha parlato di “cattivo gusto”, il sindaco di Visso Pazzaglini ha minacciato eclatanti proteste), politici (diversi esponenti dem maceratesi hanno storto il naso) e cittadini del territorio, il senatore Mario Morgoni (Pd) rientra nella discussione per difendere l’iniziativa voluta dall’ex premier Matteo Renzi. “Siccome vedo molte strumentalizzazioni e ostilità verso l’appuntamento di domenica – ha esordito Morgoni -, penso sia giusto ricordare cosa ci ha detto la gente subito dopo le scosse, quando ci ha pregato di non dimenticarci di loro. Certo che oggi viviamo difficoltà importati, ritardi e complessità burocratiche legate alla ricostruzione, ma è proprio adesso che il Pd ha deciso di ritrovarsi in tutte le sue articolazioni per accendere i riflettori sul territorio”. Per questo il senatore invita colleghi e non a concentrarsi sulla sostanza del problema. “A me non interessa il tema delle magliette gialle o il modo che ha Renzi di proporsi – continua – qui c’è una sfida molto grande da affrontare che non riguarda solo la politica: come vogliamo venir fuori da questa desertificazione? Come vogliamo ripartire? E quella di domenica vuole essere una dimostrazione di come il Pd abbia intenzione di continuare con impegno nel proprio lavoro per il riscatto di questa terra. Questo il messaggio di fondo che arriva da Renzi e dal Pd, per cui credo che tutte le critiche in questo senso siano mal poste”. Da qui la speranza che l’ex premier domenica faccia un passaggio nel Maceratese, visto che la sua presenza ancora non è stata confermata. “Spero che Renzi domenica ci sia – aggiunge Morgoni –  perché qui in termini di danni materiali e di compromissione del tessuto socio-economico non abbiamo eguali in Italia. E’ questa la terra che ha più bisogno, ed è tutta la provincia che dovrà uscirne più forte. Le magliette gialle non contano niente: conta che ci sia il leader del Pd e che la gente senta questa vicinanza. Quindi è un appuntamento che non può che far bene, basta non leggerlo con la lente deformata della polemica politica. Il Pd in questa sfida c’è e non si colloca tra coloro che stanno solo alla finestra a guardare, per questo non abbiamo paura di chi minaccia sfaceli”.

Luca Ceriscioli

Intanto il governatore Luca Ceriscioli risponde agli attacchi del sindaco di Visso sui ritardi accumulati per la realizzazione delle casette e nella ricostruzione. “La giunta – replica il presidente della Regione – ha assunto pubblicamente l’impegno di riportare la popolazione nei comuni per l’inizio delle scuole, pubblicando tutto il cronoprogramma. Non si tratta in nessun caso di passaggi politici, ma esclusivamente di un iter tecnico che serve anche a garantire la sicurezza dei cittadini in aree già provate dal sisma. Un percorso che i tecnici della Regione e l’amministrazione comunale di Visso hanno fatto insieme. Quindi per accelerare non servono certamente ipotesi complottistiche o polemiche. I percorsi sono complessi e quindi per raggiungere il risultato è necessario continuare a lavorare come abbiamo fatto fino ad oggi”.

 

Giubbe gialle e cassette di pomodori

Renzi in maglia gialla, “il cratere non è il Tour de France”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X