facebook twitter rss

Lavoro, vince la volontà del fare
“Clementoni ideò
i primi giochi in garage”

MATELICA - Giornata di orientamento con l'assessore regionale Loretta Bravi. Diversi gli imprenditori presenti che hanno raccontato le proprie esperienze per incentivare i giovani. Citato Steve Jobs. "Senza prospettiva, senso del limite e passione non si riesce a fare nulla"
mercoledì 12 ottobre 2016 - Ore 18:00 - caricamento letture
Print Friendly
Loretta Bravi e il sindaco Alessandro Delpriori

Loretta Bravi e il sindaco Alessandro Delpriori

 

Il pubblico all'incontro sull'orientamento

Il pubblico all’incontro sull’orientamento

 

di Monia Orazi

Per aiutare i giovani a passare dai banchi di scuola al mondo del lavoro si deve fare rete, tra operatori istituzionali del settore, agevolando le imprese a partecipare ai progetti di alternanza. E’ stato questo il messaggio lanciato questa mattina a Matelica dall’assessore regionale al lavoro Loretta Bravi, intervenuta all’incontro “Orientamento nella transizione”, organizzato nell’aula magna dell’istituto tecnico e commerciale Antinori (leggi l’articolo). L’assessore ha citato Steve Jobs per lanciare un messaggio ai giovani. “Senza prospettiva, senso del limite e passione non si riesce a fare nulla”.

Dopo gli interventi dei relatori è stata la volta di alcuni imprenditori del posto. Giordano Sanchioni, titolare di un’impresa di marketing, la Citynet srl, ha invitato i giovani a fare esperienza: “Quando entrate in un’azienda approfittate dell’opportunità, potete farvi conoscere, siate curiosi, chiedete sempre. Lavorare è un gioco da ragazzi, ad ogni età”. E’ seguita la testimonianza dell’imprenditore Claudio Cristalli, titolare di un’azienda di mangimi per cani: “Quando mio padre ha iniziato, le competenze sono state fondamentali e lo sono ancora oggi, anzi sono centrali perché intorno tutto è in continua evoluzione. Formatevi e continuate ad aggiornarvi, per le conoscenze ed abilità richieste dal lavoro che volete fare”. L’imprenditore agricolo Mario Basilissi ha ricordato l’esempio di un noto imprenditore, in un convegno a Confindustria Macerata: “Ero seduto su una sedia come lo siete voi oggi, è entrato Clementoni che spiegò come i primi giochi nacquero nel garage di casa sua. Da quel giorno ho appreso il messaggio che chiunque se vuole ce la può fare. All’inizio ho avuto dei problemi, ma oggi il mondo agroalimentare offre tante possibilità ai giovani”. Realistico l’intervento di Paolo Todini, per vent’anni impiegato in una nota azienda locale di informatica, folgorato a quarant’anni sulla via del lavoro autonomo: “A quarant’anni mi sono messo in proprio. Il futuro ragazzi è nelle vostre mani, noi ci aggiorniamo ogni giorno. La scuola non insegna tutto quello che serve per il lavoro, uno dei miei migliori collaboratori è venuto da me appena diplomato. Gli ho insegnato tutto, oggi è un validissimo collaboratore. Sono sconcertato quando arrivano da me genitori che cercano lavoro per i figli, ragazzi la campana di vetro non esiste, crescete, il mondo del lavoro è l’opposto di casa, dove trovate sempre tutto pronto”. Ha affermato l’assessore Loretta Bravi: “Ragazzi chiedete, gli adulti vi devono motivare ed informare, chi investe vuol dire che si prende sul serio e crede a quello che fa. La carriera non è avere successo, ma fare una serie di esperienze, che vanno a costituire la nostra identità. Nella vita contano solo due cose, gli affetti ed il lavoro. Senza siete a piedi, tornerò da voi per parlare in modo diretto, sono un’insegnante di filosofia, conosco i giovani, sono in mezzo a loro da trent’anni”. Annunciati una serie di bandi con agevolazioni per inserire i giovani in azienda, per i settori moda, tessile, calzature, legno e mobile, meccanica, meccatronica, domotica, agroalimentare. “Non possiamo più pensare a qualcosa di strepitoso ed innovativo – ha concluso Bravi – senza recuperare le nostre eccellenze. Vi lascio con questo pensiero di Steve Jobs che ha detto che senza prospettiva, senso del limite e passione non si riesce a fare nulla”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X