facebook twitter rss

Maceratese-Dirty Soccer,
possibile un punto di penalizzazione

L'avvocato Nascimbeni al lavoro dopo il deferimento alla procura federale. Faisca più Forte, la vittoria di Pistoia arriva dalla retroguardia. Le prossime tre gare si giocheranno di sabato
lunedì 9 novembre 2015 - Ore 19:04 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Enrico Maria Scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

TUTT’IN FILA IL VERTICE BIANCOROSSO A PISTOIA. Tardella, Spadoni e Nacciarriti seduti, uno di fianco all’altro, su un inospitale (ma solo per il gelo notturno) gradone del “Melani” (+).

A SOFFIRE INSIEME PER LA BENAMATA La quale non sembrava nella condizione migliore (-) per difendere il primato e ricucire lo strappo del successo pomeridiano dell’altra capolista Spal contro la Carrarese.

OLTRE I CONTENUTI TECNICI piuttosto deludenti (-), la serata ha invece avuto una felice conclusione. Addirittura inattesa.

SINTETIZZATA INFATTI DA UN RISULTATO STREPITOSO per la sua valenza contabile e l’ulteriore conferma dello straordinario Dna di questa leonina Maceratese di Bucchi (+++).

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

DI QUI LE INEVITABILI LACRIME (+), per altro, come al solito, ben dissimulate, di Mariella nostra; la commozione, seppure celata dalla consueta, apparente imperturbabilità, del diesse; ed….

…IL MACHISMO (+) DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO, il quale mi ha subito confessato”….di aver sofferto il giusto, perché la Pistoiese ha confermato di essere una buona squadra, veloce ed anche in possesso di un buon palleggio. Concludendo però: “MA LA RATA E’ UN’ALTRA COSA!”.

CON CIO’ RICOLLEGANDOSI alle sue impegnative dichiarazioni della settimana. “….Di una Maceratese che punta alla B.”

PREVISIONI CHE RIFERISCO SENZA IL RICORSO ALLA SINTESI DEL SEGNO ALGEBRICO perché, se da un lato evidentemente appagano il mio (lo ammetto) ego campanilistico, dall’altro temo che possano essere sopra le righe. Dal momento che il campionato ha appena superato la metà del girone di andata.

La gioia dei biancorossi per il successo contro la Pistoiese

La gioia dei biancorossi per il successo contro la Pistoiese

NON PER NULLA gli atteggiamenti (+) della presidentessa e del Direttore Sportivo sono più prudenti. O solo prevalentemente scaramantici?

SCIVOLANDO CON LO SGUARDO SUI VOLTI TESI DELLA TRIADE, al fine di ridurre la mia tensione provocata dagli accadimenti in campo, m’è venuto in mente di chiedermi se soprattutto la Tardella non stesse riflettendo su quel punto che la sua immacolata Maceratese corre il rischio di perdere per il coinvolgimento nel gran casino del Dirty Soccer (—). In conseguenza di ciò che l’anno scorso ha combinato/non combinato Garaffoni. Baluardo biancorosso del campionato nazionale dilettanti stravinto.

UN PUNTO CHE SI RIDURREBBE AD UN NONNULA se, nel prosieguo della stagione, si dovesse vanificare (-) l’attuale sogno biancorosso.

MA CHE SI TRASFORMEREBBE INVECE IN UN’ENORMITA’ nel caso di future realtà di campionato altrettanto gaudiose come quelle attuali (+).

Cristian Bucchi, allenatore della Maceratese

Cristian Bucchi, allenatore della Maceratese

LA RESPONSABILITA’ OGGETTIVA nel calcio è considerata di fondamentale importanza per la giustizia sportiva, in particolare dal Procuratore Figc Palazzi. A mio parere soprattutto per la comodità d’indagine che ne deriva e la relativa irrogazione delle sanzioni. (-).

SENZA TENER CONTO DELLA DIVERSA NATURA dei livelli dei campionati federali a cui viene applicata. Le contrapposte, sostanziali connotazioni dei settori professionistici e dilettantistici.

IN QUEST’ULTIMO risulta molto più difficile, per società generalmente poco strutturate, poter seguire i comportamenti dei propri calciatori, spesso impegnati in attività collaterali e comunque diverse da quella agonistica tout court.

A DIFFERENZA DI QUANTO accade invece nell’altro. Molto più organizzato..

IL FATTO PERO’ CHE SINO AL 2014 si poteva scommettere pure sulle partite dei dilettanti, ha lasciato briglia sciolta ai segugi e giudici sportivi anche fra gli amatori. E la Maceratese ci è andata di mezzo (-), insieme ad altri 28 club: dello stesso status, di serie B e Lega Pro.

SARA’ COMPITO DELL’AVVOCATO NASCIMBENI, qualificato esperto di diritto sportivo a livello nazionale (+), tentare di evitare alla Maceratese un’ingiusta punizione.

L'avvocato Giancarlo Nascimbeni

L’avvocato Giancarlo Nascimbeni

LUI E’ MOTIVATISSIMO (+), al di là del dovere professionale. La sua mai dimenticata fede biancorossa (pur se in passato un po’sfuocata, ma ora di nuovo vivida) lo porterà a battersi al meglio. Come al solito.

PRELUDIO DI UN CIMENTO GIURIDICO che potrebbe anche allargarsi al combinato tentativo di abrogazione della suddetta norma oltre il football professionistico (+).

CHIUDENDO LA PARENTESI LEGALE e ritornando all’episodio tecnico, ho molto apprezzato l’obiettività di valutazione (+) dello staff biancorosso riguardo a quanto verificatosi sabato al “Melani”.

DOVE LA RATA NON HA BRILLATO di luce propria (-), come invece le era riuscito nella precedente trasferta di Siena ed il sabato prima all’Helvia Recina contro la Spal.

MA ADESSO NON SI ESAGERI (MASOCHISTICAMENTE) CON I DEMERITI. In parte emersi per il succedersi delle fasi del match, ma soprattutto per le qualità della Pistoiese (+).

Il capitano della Maceratese Vasco Faisca

Il capitano della Maceratese Vasco Faisca

IL SOLLECITO GOL DI FAISCA ne ha indirettamente favorito lo svolgimento tattico, costringendola ad un maggiore impulso offensivo (+). Inizialmente affidato al singolo Sinigaglia –subito metabolizzato dalla coppia centrale della retroguardia ospite-, poi progressivamente affiancato da Speziale e Rovini.

AL CONTRARIO, IL VANTAGGIO ha abbassato gli intermedi biancorossi oltre l’abituale impostazione del loro modulo di stare in campo. Che si è rivelato quasi completamente difensivo (-), esponendosi quindi ai reiterati attacchi dei padroni di casa, e di conseguenza ha tolto alimentazione alle punte Fioretti e Kuoko.

C’E’ VOLUTA PERO’ una bella (+) ma …eterodossa conclusione di un terzino (Lanini) per ristabilire la parità.

A DIMOSTRAZIONE DELLE VIRTU’ DELLA TERZA LINEA MACERATESE che si sta imponendo fra le più dotate del girone. Completata da un portiere che non è solo Forte di anagrafe (+++).

Il portiere della Maceratese Francesco Forte

Il portiere della Maceratese Francesco Forte

REPARTO FONDAMENTALE di una squadra che dell’orgoglio fa la sua bandiera (+). E che, ancora una volta, ha trovato il colpo di coda conclusivo con l’assist dell’uomo-finish Orlando (al “Franchi” di Siena ha addirittura segnato la rete del trionfo!!!) e la perfetta esecuzione di Buonaiuto.

RIBADENDO “CATTIVERIA”, più che cinismo, nelle battute determinanti. Perfette per scansione temporale e per concretezza (+).

QUINDI ANCHE LAMPI DI LUCE al “Melani” (+).. Non solo le ombre della notte.

MA PROBABILMENTE il mio caro Caporaletti non sarà d’accordo (-).

TRE SABATI DA RATA A NOVEMBRE – A Prato alle 17.30, poi in casa contro L’Aquila alle 15 e il 28 novembre alle 15 in casa del Tuttocuoio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X