App facebook twitter rss

Quando Civitanova apparteneva al mare

Oltre 30 pezzi da collezione di cartoline d'epoca che ritraggono una città che non c'è più in mostra fino al 18 agosto all'hotel Dimorae
martedì 18 giugno 2013 - Ore 18:39 - caricamento letture
Print Friendly

scansione0007

“Quando Civitanova apparteneva al mare”. E’ suggestivo e rievoca ricordi e passato il titolo scelto per la  mostra di cartoline curata da Alvise Manni nei locali dell’hotel Dimorae. Civitanova vista attraverso gli occhi del turismo, a partire dal 1913 quando Portocivitanova (tutto attaccato come si usava dire un tempo), otteneva l’agognata autonomia. Già dalla fine del XIX secolo si usava il litorale sabbioso come luogo di villeggiatura, di riposo e cura, di svago e mondanità e già da allora parte la produzione di cartoline ricordo da spedire agli amici rimasti in città. Oggi quelle immagini storiche della ridente e spensierata “colonia bagnante”, delle caratteristiche lancette da pesca, dei pesanti trabaccoli a vela, del neonato e sospirato molo, della immensa Piazza con la vista che si spinge fino al mare fanno bella mostra di sè. Dal 15 giugno al 18 agosto.



Torna alla home page

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati

Login




Gli ultimi commenti






Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons