App facebook twitter rss

Fumata bianca per la Notte Rosa
di Porto Recanati

Si farà il 30 giugno
mercoledì 30 maggio 2012 - Ore 00:13 - caricamento letture
Print Friendly

Corso Matteotti a Porto Recanati

di Stefano Palanca

Tira e molla tra commercianti di Porto Recanati e organizzazione, ma prevale il bene di tutti: “Si alla Notte in rosa”. E’ ormai certo. L’evento dell’estate portorecanatese, o almeno quello di apertura della stagione turistica, si farà. Confermata la data di sabato 30 giugno ma anche la partecipazione di un buon numero di commercianti che hanno aderito con la loro quota parte insieme alla base messa a disposizione dal Comune. L’ufficializzazione e il calendario degli eventi, però, nei prossimi giorni. A denti stretti, infatti, l’assessore al Commercio Roberto Sampaolo ieri mattina (martedì) conferma ma non si sbilancia. “La notte rosa si farà” assicura “ma aspettiamo a pubblicizzarla. Lo faremo anche con l’assessore al Turismo Elena Leonardi”. Aggiunge infatti la Leonardi: “Un risultato che non tarderemo a far conoscere”. Nella tarda mattinata di ieri, infatti, l’assessore al Commercio e l’organizzatore della “Notte in rosa”, che non si chiamerà semplicemente così ma avrà qualcosa in “più”, si sono incontrati per qualche dettaglio, tra cui definire graficamente il cartellone. Ieri sera, però, alla riunione della Consulta per il commercio l’anticipazione che ha fatto decisamente piacere a tutti i commercianti e ai portavoce delle sigle. “Sarà la notte rosa più bella e importante della costa marchigiana, un evento unico” assicura Nevio Russo, dell’agenzia Eventi Live che si sta occupando dell’intera organizzazione, compresi i contatti coi commercianti portorecanatesi. “Vogliamo anche diversificare il nome dell’evento da quello che c’è in Romagna e la chiameremo forse La notte + rosa”.

Nevio Russo e l'asessore Roberto Sampaolo

Gli incaricati dell’agenzia, infatti, non si sono limitati a contattare i rappresentanti della Confartigianato, della Confesercenti e della Confcommercio in sede di Consulta per il commercio, ma si sono presi la briga di fare un “porta a porta” per le circa 400 attività del centro. Lo scopo: convincere che sarebbe stato uno spettacolo unico, grande e che avrebbe giovato tutti. La nota negativa per i commercianti, la quota parte di 150 euro + iva come adesione all’organizzazione alla quale si aggiungerà un quota più consistente dalle casse del Comune e qualche sponsor. L’idea è anche quella di raggiungere 15.000 euro per pubblicizzare l’evento via web e radio per tutte le Marche. La speranza è quella di aggiungere agli attuali imprenditori che hanno aderito anche altri negozianti per una maggior riuscita del grande spettacolo del 30 giugno. Bisognerà vedere se verranno confermati i sei punti spettacolo della proposta iniziale – Largo Porto Giulio, Rotonda Lepanto, Via Marina d’Italia, Corso Matteotti sud, Piazza del Borgo e piazza Branconid – con artisti sui palchi e lungo le strade addobbate di bandierine e palloncini rosa, e magari anche qualcosa di più anche all’Arena Gigli.



Torna alla home page

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati

Effettua l'accesso



Gli ultimi commenti


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons