facebook twitter rss

Agnello del Centro Italia Igp per la mensa di Pasqua

Esordio sul mercato regionale, mattatoio di riferimento a Monsampietro Morico
martedì 3 aprile 2012 - Ore 08:50 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Con la metà della carne di agnello che viene dall’estero all’insaputa dei consumatori, la novità della Pasqua 2012 è l’arrivo in tavola per la prima volta del prodotto garantito made in Italy. Ad annunciare la novità è la Coldiretti Marche con l’esordio sul mercato regionale dell’Agnello del Centro Italia Igp, il primo a denominazione d’origine che garantisce qualità e provenienza rispetto al rischio import dai paesi dell’Est Europa. Il prodotto a Indicazione geografica protetta sarà contraddistinto dal codice “AC” e da apposite fascette con la scritta “Garantito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ai sensi dell’art 10 del Reg (Ce) 510/06”, oltre che da un codice di rintracciabilità attraverso il quale il consumatore potrà avere tutte le notizie utili associate al prodotto. Tra l’altro, il mattatoio di riferimento si trova proprio nella nostra regione, la Gualtieri carni di Monsampietro Morico. In questo modo, sottolinea la Coldiretti Marche, si potrà avere la sicurezza di portare in tavola agnello italiano, più buono, sicuro e di qualità rispetto a quelli provenienti dall’estero, e in particolare dall’Est Europa, che vengono spacciati come carne italiana approfittando della mancanza dell’obbligo dell’etichetta d’origine. Un inganno per i consumatori ma anche una concorrenza sleale verso i circa 1.800 allevamenti marchigiani. Da qui il consiglio di Coldiretti di preferire la carne certificata o quella proposta dalle imprese che fanno filiera corta dal campo alla tavola, presenti anche in molti dei Mercati e delle Botteghe di Campagna Amica attivati sul territorio regionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X